Ci sono diverse ragioni: 

  1. la Turchia sta cercando di posizionarsi come destinazione globale del turismo sanitario. Le iniziative relative al settore sono state fortemente finanziate dal governo turco per continuare a far crescere il settore. 
  2. Questo tipo di chirurgia è praticata in Turchia da oltre 20 anni. La Turchia è una delle principali destinazioni mondiali per questo tipo di chirurgia, in cui nel 2016 sono stati superati oltre 100.000 trapianti di capelli. La forte domanda rende la concorrenza molto grande, oltre 500 cliniche nel paese, il che fa scendere i prezzi. 
  3. Le tasse per le attrezzature mediche e i costi di manutenzione dei centri medici sono inferiori in Turchia. 
  4. La svalutazione della lira turca ha anche contribuito a ridurre il costo degli impianti di capelli.

In linea di massima tutti i tipi di calvizie sono curabili. In ogni caso, i nostri tecnici, assieme al nostro staff medico, valuteranno il tuo caso e ti consiglieranno la soluzione migliore nel rispetto delle tue aspettative.

Il processo ideale dovrebbe durare 4 giorni, comprendendo il 1º giorno relativo al viaggio verso la Turchia. In ogni caso, i nostri tecnici ti informeranno dell’esatta durata richiesta per il tuo intervento.

Senza dubbio. In effetti, la maggior parte dei nostri pazienti prolunga il proprio soggiorno in Turchia per godersi sia Istanbul che le numerose altre parti della Turchia. In FueCapilar.com offriamo anche pacchetti vacanza che si adattano alla durata che indichi.

La durata dell’intervento è tra le 4-8 ore. Per informazioni più dettagliate, consultare la sezione Il tuo trapianto di capelli: prima, durante e dopo

  • 7 giorni prima della data concordata per l’intervento, non devono essere assunti farmaci anticoagulanti (inclusi aspirina, farmaci contro la depressione, analgesici, vitamina E, B e/o qualsiasi altro composto multivitaminico). 
  • L’alcool non deve essere consumato per un periodo di almeno 3 giorni dalla data dell’intervento.
  • Non si dovrebbe fumare durante le 24 ore che precedono l’intervento. 
  • Non bisogna tagliarsi i capelli.

Indubbiamente, è necessario considerare solo un elenco di linee guida per prendersi cura dell’area impiantata e garantire che i risultati dell’impianto siano quelli desiderati. Puoi vedere cosa devi fare per prenderti cura dell’area donatrice e di quella  impiantata nella prossima domanda

  • Durante un periodo di 7-10 giorni dopo il trapianto, l’area trapiantata deve essere protetta. 
  • Il bendaggio applicato dopo l’impianto verrà rimosso 1-2 giorni dopo l’impianto. 
  • I capelli dovrebbero essere lavati ogni giorno. Il medico spiegherà come eseguire questo processo. 
  • Dal 7 ° giorno, le croste del cuoio capelluto inizieranno a scomparire. 
  • Dopo l’impianto, evitare di fare il bagno in piscina, in mare o andare al solarium per un periodo di almeno 3 mesi. 
  • Non dovresti consumare alcol per un periodo di almeno 3 giorni dopo l’impianto.
  • Durante i 10 giorni successivi all’impianto, evitare qualsiasi attività che produca contatto o attrito con il cuoio capelluto. 
  • La testa deve rimanere costantemente elevata rispetto al corpo durante i 10 giorni successivi all’impianto. Non fare attività faticose, sollevamento pesi, non importa quanto piccolo sia, o qualsiasi esercizio fisico. 
  • Per dormire, si consiglia l’uso di 2 cuscini per garantire che la testa sia elevata rispetto al corpo. 
  • L’area donatrice e del trapianto non deve essere esposte al sole fino alla caduta di tutte le croste. Questo processo di solito dura normalmente circa dieci giorni. Nel caso in cui sia inevitabile una leggera esposizione alla luce solare, si consiglia l’uso di un cappello che non eserciti alcuna pressione sulla testa. 
  • Non dovresti grattarti la testa. 
  • Si consiglia di bere una grande quantità di liquidi e di cercare di evitare il consumo di zucchero e sale per almeno un periodo di 10 giorni dall’intervento.

Prima dell’impianto non devi assumere alcun farmaco, ma se lo stai facendo, devi informarci in anticipo in modo da poter valutare eventuali controindicazioni. Quello che dovresti tenere a mente sono i farmaci e/o gli integratori che non dovrebbero essere presi: 

  • 7 giorni prima della data concordata per l’intervento, non dovrebbero essere presi farmaci anticoagulanti (inclusi aspirina, farmaci contro la depressione, analgesici, nonché vitamina E, B e / o qualsiasi altro composto multivitaminico). 

Durante i primi 5 giorni dopo l’intervento, ai pazienti, vengono prescritti antibiotici. Inoltre, durante i primi 2 giorni dopo l’intervento chirurgico, i pazienti di solito assumono analgesici, contro il gonfiore ed un protettore dello stomaco, se necessario.

Per le complicanze post operatorie causate dall’ospedale, tutti i costi relativi a un intervento di revisione sono coperti dall’ospedale.

Rischi, effetti collaterali e possibili complicanze:

Non ci sono stati quasi mai casi di interventi di trapianto di capelli con complicanze. Esistono possibili effetti collaterali, rischi e complicanze. I rischi possono essere classificati in due diverse categorie: occasionali e rari, molti dei quali non si sono mai verificati negli anni passati, relativamente alla nostra esperienza, ma che sono stati rilevati da altri specialisti o descritti in riviste scientifiche e qui menzionati al fine di fornire le necessarie informazioni relative al trapianto.

FUE è l’acronimo di Follicular Unit Extraction. 

Questa moderna tecnica di trapianto di capelli è stata utilizzata dal 2004. Questo trattamento è più avanzato rispetto ai precedenti metodi di trapianto, come il trapianto di strisce e FUT.

FUE è un metodo per estrarre o “raccogliere” i capelli del donatore da un’unità follicolare esistente.

Nei trapianti di capelli FUE, uno strumento viene utilizzato per eseguire una piccola incisione circolare nella pelle attorno a un’unità follicolare, separandola dal tessuto circostante. E questi follicoli sono quelli impiantati nell’area ricevente. Per maggiori informazioni clicca qui

DHI è l’acronimo in inglese di Direct Hair Implantation, il cui significato in italiano è Impianto Diretto del capello. 

DHI è l’innovazione più moderna ed avanzata per l’impianto di capelli, dando la possibilità di ottenere risultati più sani e naturali. 

Con la DHI, i follicoli piliferi vengono impiantati uno ad uno direttamente nell’area del trapianto in una direzione, un angolo ed una profondità specifici, utilizzando uno speciale strumento di impianto DHI. Clicca qui per maggiori informazioni

Le tecniche FUE o DHI utilizzate in tutti i trapianti FUECAPILAR utilizzano i follicoli piliferi estratti dalle aree donatrici (parte posteriore e laterale della testa), geneticamente programmati per resistere agli ormoni responsabili della caduta dei capelli. Questi follicoli mantengono le loro caratteristiche genetiche nell’area ricevente. Ciò rende permanenti i risultati dell’impianto.

Dopo questo intervento possono formarsi cicatrici di meno di 1 millimetro nell’area donatrice. Quando i capelli circostanti crescono, queste macchie saranno invisibili. Pertanto, il trapianto di capelli con il metodo FUE non lascia cicatrici visibili.

Sì, è possibile, ma in ogni caso, questa decisione dovrebbe essere presa con un medico specialista. I nostri medici e tecnici ti consiglieranno su questo.

Certo, la cosa è del tutto normale. Nel caso in cui desideri venire accompagnato da un familiare e/o un amico, ti preghiamo di contattarci e ti informeremo delle diverse opzioni poiché dipendono dal pacchetto contrattato.

La sopravvivenza dei nostri trapianti è molto consistente.

In FUECAPILAR, ci occupiamo di tutti i passaggi in modo che l’unità follicolare raggiunga l’area di ricezione senza alcun danno.

Ed è per questo che garantiamo tutti i trapianti eseguiti.

Tale garanzia di crescita contempla la crescita di almeno l’80% dei capelli trapiantati.

Il nostro impegno è di intervenire gratuitamente per tutti quei pazienti che dopo un anno dall’intervento (o 18 mesi se il trapianto di capelli è stato eseguito nella corona) non raggiungano lo sviluppo garantito dell’80%, dopo aver ottemperato alle indicazioni fornite ed inviato le fotografie richieste del follow-up postoperatorio.

Chiediamo solo che il paziente, per rendere valida questa garanzia, come menzionato sopra, segua rigorosamente le nostre indicazioni post-operatorie e ci invii le fotografie relative ai periodi indicati (5, 10, 15 e 30 giorni, nonché 3, 6, 9, 12, 15 e 18 mesi, dopo l’impianto).

Eccezione: negli impianti in cui l’area di ricezione non può essere rasata, la garanzia scende al 65% non potendo lavore nelle condizioni tecniche ideali.